Home / Magazine /

Panzeri nomina Maurizio De Caro “direttore culturale per il progetto e la ricerca in architettura e design”

Panzeri nomina Maurizio De Caro “direttore culturale per il progetto e la ricerca in architettura e design”

21/10/2020

L’azienda di illuminazione brianzola dà avvio ad un nuovo programma di ricerca intorno ai temi della cultura del progetto sotto la guida del dell’architetto Maurizio de Caro. In agenda incontri e approfondimenti su luce, architettura e innovazione.

Milano, settembre 2020. La storia di Panzeri è da sempre legata ai valori che ne rappresentano al meglio la filosofia: qualità, ricerca e innovazione. Una direzione tracciata fin dagli esordi dal fondatore Carlo Panzeri e perseguita dalle generazioni che si sono susseguite. A più di settant’anni dalla sua nascita, l’impegno al rispetto di quei valori viene rinnovato con la creazione di un programma di attività culturali legate ai temi della ricerca e del progetto in campo architetturale e illuminotecnico.

La direzione del programma è stata affidata a Maurizio De Caro, figura poliedrica dell’architettura italiana. Formatosi presso il Politecnico di Milano e la Architectural Association di Londra, De Caro oltre che architetto è anche teorico dell’architettura, editorialista, collezionista d’arte contemporanea, musicofilo non nuovo a prestigiosi incarichi culturali e di ricerca.

“Abbiamo voluto fare un salto di qualità nel nostro impegno verso l’affermazione di una cultura del progetto che guardi oltre lo sviluppo di nuovi prodotti o soluzioni” dichiara Simonetta Panzeri, che insieme a Federico Panzeri guida l’azienda. “Questo significa l’avvio di una riflessione più estesa non solo sul ruolo della luce come elemento fondamentale dello spazio pubblico e privato, ma anche sui trend culturali della società contemporanea e dei suoi modi di vivere le architetture e le città”.

“La collaborazione con l’architetto De Caro ci aiuterà anche a raccontare una cultura produttiva che si fonda su una tradizione familiare e un’etica del prodotto ben solide – aggiunge Federico Panzeri – e a tracciare un ponte fra un’eredità fatta di competenze tecniche e gli scenari futuri del mondo del progetto, anche in termini di sostenibilità e innovazione.”

“Narreremo la storia di un’azienda famigliare della Brianza, cresciuta in sette decenni di storie e di trasformazioni, di intuizioni e di accumulazione di tecniche artigianali ed industriali che hanno formato il patrimonio condiviso dell’Azienda” dichiara Maurizio De Caro. “Metteremo a confronto questa eredità culturale, che non è mai stata dispersa negli anni e che continua a produrre bellezza, con le trasformazioni del gusto e della sensibilità degli utenti di oggi e di domani, cercando nuove forme di dialogo tra l’azienda, i progettisti e i designer. A questo scopo stiamo elaborando un programma intellettuale e industriale di ampio respiro, in cui si nasconde l’ambizione e il desiderio di raccontare il presente per immaginare il futuro.”

Fin dall’autunno 2020 saranno dunque in agenda i primi incontri e interventi che avranno come epicentro la Listone Giordano Arena in via San Damiano 3, uno spazio espositivo multifunzionale e punto d’incontro tra designer e architetti italiani e internazionali, dove Panzeri è già presente con i propri prodotti. Non mancheranno le conversazioni e gli eventi online sul sito Panzeri e sui canali social dell’azienda, il cui palinsesto verrà annunciato nelle prossime settimane.

Potrebbero interessarti anche